Il sito della salute mentale e fisica
Il ballo come alternativa per il benessere fisico e mentale

Il ballo come alternativa per il benessere fisico e mentale

Fermatevi un attimo e concedetevi giusto il tempo di leggere questo breve articolo, ora provate a proiettare con la vostra mente in forma fantasiosa, una situazione che vi vede protagonisti di un ballo.

Potete immaginarvi danzando da soli, oppure in coppia col vostro partner, questo dipenderà solo da voi e dalle vostre preferenze.

Se vi concentrate quanto basta (anche se non siete ballerini provetti, o anche se non avete mai mosso un passo di danza in vita vostra), riuscendo a distaccarvi dalla altalenante monotonia delle nostre routine giornaliere, potrete scorgere in poco tempo quanto questa immaginazione sia in grado di calarci in un susseguirsi di stati di serenità, allegria, soddisfazione e spensieratezza.

Immaginarsi raccolti all’interno di un ballo è una sensazione piacevole per spirito e corpo.

la vostra fantasia in quanto esseri umani senzienti può essere infinita e trasportarci in luoghi mistici o inesplorati come sfondi alla della nostra performance artistica.

Possiamo immaginarci all’interno di un balletto di Corte di fine 700’, oppure come membri di una tribù di danzatori guerrieri del Congo, o anche ballerini professionisti di rappresentazioni Teatrali di livello, come partecipanti ad una gara di ballo in coppia (come in dirty dancing), o più semplicemente come ballerini che danzano in solitaria ed intimamente all’interno di una sala specchiata.

Ognuno di questi scenari, seppur di fantasia, potrà farci subito sentire meglio, soprattutto sotto l’aspetto emotivo e psicologico.

Ora rapportate tutto questo ad una situazione reale, avvicinarsi alla danza sarà per il nostro corpo e per la nostra mente una medicina alternativa e totalmente naturale, per giungere ad uno stato di benessere di livello successivo.

Il ballo è di fatto un’ottima alternativa alla medicina per il benessere fisico e mentale…

Danzare infatti rilascia nell’organismo un ormone, conosciuto in particolare modo come ormone della felicità; in campo medico questo ormone prende il nome di serotonina, ed in poche parole è un neurotrasmettitore con capacità di regolazione di diversi parametri vitali.

La serotonina infatti agisce su molteplici fattori quali: stato d’animo (umore), sonno, concentrazione, fame e memoria, questi tra i più importanti.

Ora, intuendo come tutte queste funzioni siano in relazione tra loro, è facilmente ed altrettanto capibile quanto la danza possa aiutare a migliorarle tutte, indistintamente, proprio perché essa stimola la produzione di questa sostanza regolatrice.

Questo ormone è riconosciuto anche come “la sostanza del buonumore”, riuscendo a regolarne la produzione fisica in maniera sufficiente, essa sarà in grado a sua volta di regolare una serie di attività a livello del sistema nervoso centrale ed anche cerebrale.

Tutto questo genererà all’interno dell’organismo un riequilibrio generale di tutti i valori legati a precise funzioni vitali.

Per informazioni generiche o approfondite sugli stili di danza che possono essere utili per migliorare la vostra salute psico-fisica visitate questo sito: phoenixstudiodance.com

Allenamento costante nel ballo per raggiungere uno stato di benessere psico-fisico

Il risultato sarà a dir poco sorprendente, proprio per il fatto che in maniera costante, oltre a modellarci fisicamente, regalerà a noi stessi uno stato di consapevolezza fisica e mentale completamente differenti da quelli passati.

Danzare in maniera anche non per forza accademica o professionale, in alcuni casi può persino essere considerata un’attività migliore di quella agonistica: la danza agonistica infatti può riservare insidie e tranelli (come per la maggior parte degli sport agonistici esistenti), questo perché tutte le strutture muscolo-scheletriche del corpo di un atleta agonista, vengono sempre sollecitate e sfruttate al massimo, generando il più delle volte traumi lievi, medi o permanenti, anche sotto l’aspetto psicologico (un atleta che non può più esprimersi al massimo delle sue potenzialità a causa dei traumi ricevuti, avrà sicuramente handicap maggiorati nelle sue prestazioni).

Pertanto abituare il nostro corpo ad un allenamento nel ballo costante, ma che non sfrutti al massimo tutte le nostre risorse psico-fisiche, risulterà sicuramente un tipo di allenamento positivo, come ad esempio andare a lezione di ballo di coppia (es. il tango, il ballo liscio o il ballo latino americano), per poi il fine settimana scatenarsi in pista è un’attività più che consigliata!…

Lo stesso vale per attività di danza più individuali (es: le danze popolari come quella del ventre, il flamenco, ecc. oppure le danze da accademia: danza classica, danza moderna o contemporanea), se prese alla leggera e non dal punto di vista accademico con allenamenti di 7 giorni su 7, allora il beneficio sarà sicuramente tangibile sotto tutti i punti di vista:

  • aumenterà l’elasticità generale della muscolatura, assieme alla forza ed alla tonificazione dei muscoli più utilizzati.
  • riusciremo come per un atleta a modellare il nostro corpo
  • aumenteremo la consapevolezza dei movimenti, la sicurezza in noi stessi, ed infine anche il nostro benessere mentale psicologico.

Il tutto, anche con poche ore di allenamento alla settimana (è possibile mantenersi in allenamento ed in forma anche con sole 2 ore a settimana).